UNAI - Unione Nazionale Amministratori di Immobili

Unai - Unione nazionale amministratori immobiliari

L'Unione Nazionale Amministratori immobiliari, identificata dal marchio UNAI, depositato e registrato, si è costituita in Roma il 19 febbraio 1968 con il marchio URAI (Unione Romana Amministratori Immobiliari) ed ha adottato il marchio UNAI con atto notarile del 23 dicembre 1993, a seguito di evoluzione a livello nazionale.

L'UNAI è una associazione professionale di categoria con connotazione sindacale, che si prefigge di tutelare gli interessi professionali e di categoria degli amministratori immobiliari di beni stabili in condominio e di beni immobili in mono e multiproprietà, con i seguenti fini:

L'UNAI è una struttura di tipo federativo che annovera al suo interno altre realtà associative le quali, come sopra richiamato, si sono riconosciute nei suoi ideali e nelle sue metodologie operative, improntate alla qualità dei servizi.

Inoltre, in tale ottica, dall'anno 1995, l'UNAI è legata da patto confederativo con l'associazione culturale CSC (Centro Studi Condominiali) e dal 1999 con l’associazione sindacale FENAPI con cui, nel 2001 ha costituito, nelle varie regioni d’Italia, n. 112 CAF (centri di assistenza fiscale).

  • Tutelare,  promuovere e coordinare iniziative in campo culturale, assistenziale e previdenziale nell'interesse della categoria;
  • Adoperarsi per la risoluzione di eventuali vertenze sorte fra singoli professionisti del settore o fra questi e la proprietà immobiliare, svolgendo opera di conciliazione e promuovendo, se richiesto, arbitrati fra le parti;
  • Verificare il possesso, e il mantenimento nel tempo, dei requisiti minimi per l’accesso alla professione, certificandolo, e vigilare sul rispetto delle norme deontologiche e di etica professionale da parte degli iscritti
  • Ricomporre i dissidi esistenti fra le varie Associazioni Professionali degli amministratori immobiliari affinché, possano, al meglio, contribuire alla tutela della categoria.

Il Sindacato è organizzato in forma di federazione ed è apartitico e indipendente da organizzazioni della proprietà e dell'inquilinato, autonomo rispetto ad ogni e qualsiasi associazione di categoria.

L'Unione Nazionale Amministratori immobiliariè un' associazione sindacale di categoria in attesa del riconoscimento giuridico da effettuarsi in applicazione della Direttiva CEE 92/51; intanto è entrata a fare parte del CNEL, (Consiglio Nazionale per l’Economia e il Lavoro, organo costituzionale dello Stato Italiano), quale membro della Consulta delle Associazioni delle Professioni non Regolamentate e, nel febbraio 1998, il suo Presidente è stato chiamato a far parte del Comitato di Presidenza della Consulta stessa. Il 19 aprile 2001, dopo oltre un anno di trattative serrate, cui l’UNAI era stata invitata dai Sindacati, stante la sua condizione di unico sindacato accreditato in rappresentanza della categoria, presente l’ANACI, ha sottoscritto il CCNL per i dipendenti da amministratori di condominio che contiene significative e vantaggiosissime modifiche al contratto firmato dall’ANACI nel 1997, penalizzante, mai decollato.

Il 23 gennaio 2002 l’UNAI sottoscriveva, con USPI, l'Accordo Quadro per la regolamentazione dei rapporti di Collaborazione Coordinata e Continuativa, con o senza partita Iva, ed ogni altra forma di lavoro non riconducibile al lavoro dipendente, nell'ambito della gestione di immobili.

Tale accordo veniva poi integrato, con le previsioni della c.d. Legge Biagi, in data 19 febbraio 2004.

L'Unione Nazionale Amministratori immobiliari è l’unica associazione italiana a far parte dell’EUAHM (European Union of Apartment House Managers) Sindacato Europeo degli Amministratori di Condominio, di cui dal 1999 ha la vicepresidenza.

Unai - Unione Nazionale Amministratori d'Immobili © - Credits: EsseQuamVideri Srl

Top Desktop version